Castel Sant’Angelo o Mausoleo di Adriano

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

La realizzazione del mausoleo iniziò nel 123 d.C. per volontà dell’imperatore Adriano, e terminò nel 139 durante il regno del suo successore Antonino Pio. Lungo i secoli l’edificio ha funzionato prima come mausoleo, in seguito fu fortificato e divenne parte della cinta muraria. Nel 1277 fu acquisito dal papato e adibito a residenza papale. Più tardi fu trasformato in una fortezza e infine fu usato come caserma e prigione militare. Attualmente è sede del Museo Nazionale.

L'immagine può contenere: nuvola, cielo, spazio all'aperto e acqua

Palazzo senza nome, quartiere Coppedè, Roma

In piazza Mincio al nr 2, c’è un edificio monumentale chiamato palazzo senza nome. La sua costruzione si deve all’architetto Coppedè e risale al 1926. L’ingresso riproduce una scenografia del film Cabiria, uscito nel 1914, di Giovanni Pastrone (considerato il film più famoso del cinema muto italiano, primo film italiano ad essere stato proiettato alla casa bianca), ed è decorato con due aquile circondate da fregi in stile liberty. Sul marmo una scritta in latino, “Ingredere has aedes / quisquis es amicus eris / hospitem sospito” (entra in questo luogo / chiunque tu sia sarai amico / io proteggo l’ospite) con un saluto, “Ospes salve”.