L’ipocrisia della sinistra liberal-arcobaleno

Barack Obama, premio nobel per la pace nel 2009. (Un’altra macchia indelebile a perenne vergogna dei professori di Stoccolma)
E’ stato il più guerrafondaio tra i presidenti americani. L’Afghanistan, il Pakistan, la Libia, lo Yemen, la Somalia, l’Iraq e la Siria sono state bombardate senza tregua per otto anni. Popoli innocenti trucidati. Gente che viveva pacificamente nelle loro terre hanno visto le loro vite, i loro sogni e progetti trasformarsi in orrore.

Nel 2016 (ultimo anno di Barack Obama alla casa bianca) l’amministrazione USA ha sganciato sui territori “nemici” circa trentamila bombe, una media di 3 bombe ogni ora per 24 ore al giorno. (fonte The Guardian, 9 gennaio 2017)