Palazzo Ca’ d’Oro

Il Palazzo Ca’ d’Oro risale alla prima metà del XV sec. e fu voluto da Marino Contarini, un ricco veneziano appartenente ad una importante famiglia dogale. Il nome deriva dal fatto che nella decorazione originaria della facciata, era stato usato anche oro, dando luogo ad uno degli esempi più belli e rappresentativi del gotico fiorito veneziano. Dal 1927 vi ha sede la Galleria Franchetti, un museo che ospita quadri delle più importanti scuole italiane, tra cui la Venere di Tiziano e il San Sebastiano di Mantegna, oltre a sculture rinascimentali, mobili antichi, bronzi e arazzi.